CONTATTATECI

Tramite Questa Email potrai chiedere informazioni sui farmaci, posologia, autoanalisi del sangue, prenotazioni CUP e servizi aggiuntivi.

Tramite Questa Email potrai contattare direttamente il nostro laboratorio,

per informazioni su ricette galeniche, integratori e ordini.

CONTATTI:

E-mail Farmacia:

regiafarmaciasas@gmail.com

E-mail Laboratorio:

laboratorio.regiafarmacia@gmail.com

Telefono

Tel: 011.436 0740

Cell: +39 3388338635

VENITE A TROVARCI

Via XX Settembre, 87 (TO), 10122 Torino

Dal Lunedì alla Domenica

dalle 8:30 alle 19:30

Chi siamo

Affacciata su Piazza San Giovanni, a due passi dal Duomo, custode della Sacra Sindone, e dal Palazzo Reale di Torino, situata nella struttura del Seminario Arcivescovile, si erge dal 1824 la storica Farmacia Schiapparelli, fornitrice della Casa Reale, oggi nota come Regia Farmacia,

una tra le tante meraviglie storiche e architettoniche torinesi più note e apprezzate dagli abitanti per la sua bellezza e storia del passato.

Infatti la farmacia oltre ad essere meta di turisti è anche inserita nell’itinerario: “Viaggio nelle farmacie storiche di Torino” progettato dalla città di Torino e dalla Regione Piemonte con la realizzazione  del “ GRAN TOUR” e del “C.I.S.A.F” di Torino. 

Team

Stagisti

Storia della Regia Farmacia

Tra le vie e le piazze di Torino ci sono alcune farmacie molto antiche che mantengono vivo il ricordo del passato. Tra queste vi è l’Antica Regia Farmacia Schiapparelli, meglio nota come la Regia Farmacia. 
Se vogliamo risalire alle origini di questo luogo prestigioso dobbiamo tornare indietro di quasi due secoli, precisamente al 10 marzo 1824, quando Giovanni Battista Schiapparelli, pioniere della chimica e della farmacologia italiana, acquistò dallo speziale Giovanni Brero la farmacia collegiata a lire sedicimilacinquecento. Coi primi guadagni lo Schiapparelli diede sviluppo alla farmacia così da renderla tra le più note della città. 
Ancor oggi per il suo evidente carattere storico mantiene la sua notorietà. All’interno dell’attuale Regia Farmacia si possono ancora ammirare i mobili in noce ottocenteschi, gli stemmi dei duchi e Principi di Savoia cotti a fuoco su vetro, le vetrate “a cattedrale” e il raffinato vasellame. 
Elegantemente incorniciati impreziosiscono le pareti della Regia i  diplomi e attestati che immortalano la volontà dei nobili del tempo di insignire allo Schiapparelli immensi meriti. Gli autografi riportati infatti su tali documenti sono del Principe Umberto I, futuro Re, della Duchessa Maria Elisabetta di Sassonia, della Principessa Lidia d’Aremburg, duchessa di Pistoia.
In quel tempo il retro bottega di questa farmacia era il ritrovo costante degli intellettuali e dei carbonai. 
Era d’uso nella farmacia offrire agli ospiti rivoluzionari o meno, Camillo Benso conte di Cavour, Urbano
Rattazzi, Francesco Crispi, Quintino Sella, Marco Minghetti, speciali “Elisir” della  Casa. Questi  noti prodotti vengono ancora  oggi sapientemente realizzati all’interno  del laboratorio chimico della Farmacia che è una delle poche in Italia a svolgere ancora l’arte galenica attraverso procedimenti antichi e conoscenze centenarie.
Qui nei laboratori, dove tradizione e tecnologia avanzata non si perdono di vista, si fabbricano pomate, sciroppi, capsule, pastiglie, lineamenti creme e polveri e antiche ricette come il rinomato “Balsamo di Gerusalemme” e “ l’Elisir di longa vita”.

History of the Regia Farmacia

Walking down the streets and the squares of Turin you can see some ancient pharmacies that keep alive the memory of the past, one of them is the Antica Regia Farmacia Schiapparelli better known as the Regia Farmacia. The origins of this pretigious place go back more than two centuries ago, when on the 10th of March 1824, Giovanni Battista Schiapparelli (a chemistry and Italian pharmacology pioneer ) buyed from the apothecary Giovanni Brero the pharmacy, which was owned by the church, at a cost of 16.500 lire. With the first earnings Schiapparelli developed the pharmacy, so as to make it one of the most town’s notorious pharmacies. Even today the pharmacy maintains its repute thanks to its historical background. 
Inside the actual Regia Farmacia you can still admire the 1800s walnut forniture, the dukes and Savoia princes’s coat of arms pressed on glass, stained glass windows and the very precious crockery. 
​Diplomas and certificates elegantly framed prove the will of that time nobles to give to Schiapparelli the benefit of this or that coat of arms. The signatures on that documents are of the prince Umberto I, the future king, of the duchess Mary Elizabeth of Saxony, of the princess Lidia d’Amburg, duchess of Pistoia. In the past, the backroom of the pharmacy was the habitual intellectuals and carbonaris hangout. At that time, it was the custom in the pharmacy to offer to the revolutionary or not guest, (Camillo Benso conte di Cavour, Urbano Rattazzi, Francesco Crispi, Quintino Sella, Marco Minghetti..) many special “Elixirs” of the house. 
These well-known products still be made masterfully inside the chemical lab of the actual Regia Farmacia, one of the few pharmacies in Italy that still carrying on the galenic art by way of ancient procedures and centennal knowledges. Here in the labs, where tradition and advanced technology go hand in hand, ointments, syrups, medical products of all kinds and old recipes as the renowned “Balsamo di Gerusalemme” or “Elisir di longa vita” are manufactured.